Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...

Garanzia Giovani - Indennità di partecipazione lavoratori autonomi

Dal 1° dicembre 2020 per i destinatari di Garanzia Giovani è previsto un contributo regionale una tantum, pari a 1.000 euro, a seguito della partecipazione ad un percorso di politica attiva.

La misura si articola in due fasi: la prima Fase relativa alla presentazione della domanda di dote nell’ambito di Garanzia Giovani, che include la manifestazione dell’interesse a ricevere il contributo; la seconda Fase relativa alla presentazione della domanda di contributo, da effettuarsi durante il percorso di dote e non prima della fruizione di almeno 10 ore di servizi al lavoro e/o alla formazione.

Con successivo provvedimento saranno definiti i tempi di apertura e le modalità della seconda Fase.

Il cittadino pertanto, per poter accedere alla misura, deve prima registrarsi al programma di Garanzia Giovani attraverso il portale MY ANPAL e quindi recarsi presso un operatore accreditato al lavoro del sistema lombardo per la verifica dei requisiti e la presa in carico in Garanzia Giovani. Dovrà essere predisposto un Piano di Intervento personalizzato (PIP) contenente i servizi di politica attiva (lavoro/formazione) concordati con la persona e sulla base del suo fabbisogno.

Il destinatario per l’attivazione della dote ed ogni altra informazione sulla misura si deve rivolgere ad uno degli operatori accreditati al lavoro di Regione Lombardia.

Consulta le caratteristiche della misura descritte negli allegati.

D.d.u.o. n. 15336 del 4 dicembre 2020

Documento PDF - 88 KB

Allegato A al D.d.u.o. n. 15336/2020

Documento PDF - 175 KB

18/12/2020